Add this site to your RSS reader!


Results tagged “Veltroni” from giusec&frienz

E ora. I miei due centesimi.

| | Comments (0)

Pippo, Luca, e un manipolo di audaci pubblicano questo. Con relativa email per le adesioni. Il fatto è, che poi succede quest’altro.

E allora, francamente, che senso ha prendersela tanto a cuore e dannarsi e ragionare di rinnovamento, se poi le decisioni vengono comunque e solo prese dai soliti noti? E spiegatemi che senso abbiano le dimissioni del signor WV se poi il suo posto è preso dal vice. E ancora spiegatemi come sia possibile che la Direzione Nazionale sia ancora lì, tranquillamente, saldamente al suo posto.

Sono in disaccordo con Carlo quando suggerisce il rientro di D’Alema. Questo è il momento buono per far fuori questi signori che ci hanno bellamente portato al punto in cui oggi ci troviamo. Questo è il momento buono per mandare tutto a puttane, svecchiare il partito, mandare a casa individui inutili e ripartire da zero. Tanto, peggio di così.

E ora?

| | Comments (0)

Ci volevano le dimissioni del signor WV per sentire finalmente a Radio24 le voci di Pippo, Ivan, Matteo. Bene. E ora?

Dimissioni.

| | Comments (0)

Le ha date Veltroni, per aver perso le (innumerevoli) elezioni. Le ha date il ministro Giapponese delle Finanze, per un bicchierino di troppo. Non le darà il signor B, protetto dal Lodo Alfano, nonostante la sentenza del Tribunale di Milano abbia confermato la corruzione del suo avvocato per testimoniare il falso durante due (dei suoi tanti) processi.

Per un nuovo Piddì.

| | Comments (0)

Tra le varie riflessioni sulla sconfitta in Sardegna e sull’inadeguatezza dell’attuale Piddì, questa, apparsa tra i commenti del blog di Pippo Civati, mi sembra degna di nota.

Innanzitutto scarichiamo Weber il sondaggista delle false spernaze: è sempre quello del “siamo a un’incollatura” che poi diventano -10% (se va bene per dire). O non capisce un cazzo o è un menasfiga. In tutte e due i casi io mi libereri di questi esperti /consulenti/spin doctors e mi affiderei a quelli del cavaliere (per dire).

Tutti in attesa.

| | Comments (0)

Ora, io posso anche capire la sorpresa spiazzante, anche se dopo tanti anni bisognerebbe effettivamente essere pronti a tutto con il signor B, chessò ad un decreto per far pagare il canone per Canalecinque, o ad uno per far inserire il suo conto corrente per il versamento dei tributi, e capisco pure che ci voglia del tempo per riprendersi e prepararsi, e poi lui è un riflessivo ed è pure di poche parole e…

Ma che cazzo aspetti a rispondere, Uòlter?

Fuoco di sbarramento.

| | Comments (2)

C’è poco da discutere sulle ragioni per cui il signor WV (per gli amici tedeschi: non VW, non si parla di Wolkswagen, qui) abbia fortemente voluto lo sbarramento alle Europee. E non ci vuole certo un genio per capire che:

Uno. Il signor WV è ossessionato dalla possibilità di sfaldamenti interni al Piddì. Con lo sbarramento, le potenziali secessioni saranno evitate – beh, semplicemente posticipate, non evitate. Due. Il signor WV vuole assicurarsi che gli elettori di sinistra indecisi votino Piddì, consapevoli a priori del fatto che il loro voto sarà inutile se dato ad un partito che non supererà lo sbarramento.

Resta vedere se questa è la strategia giusta. Io, ad esempio, non voterò più per il Piddì, nonostante i Mille e le primarie e il circolo online eccetera eccetera fin quando il signor WV non si farà da parte. Sbarramento o meno. E sia chiaro, il mio voto non conta nulla. Da solo. Ma quanti altri giusec stanno pensando di starsene a casa a spalar la neve (ho venduto il sale su eBay al comune di Torino) piuttosto che andare al seggio?

Dite una cosa di sinistra.

| | Comments (0)

Luca sta bloggando in diretta, durante la direzione nazionale del Piddì. Non che abbia capito molto il senso delle cose, dovrei forse seguire lo streaming video, ma un urgente processo di budgeting mi impedisce di concentrarmi su altro. Il succedersi degli avvenimenti e la sensazione di scoramento è viva e perfettamente sintetizzata da frasi quali.

17 e 45. Improvvisa bagarre. Franceschini propome di chiudere gli interventi alle sei e far concludere Veltroni. Proteste. Una signora bionda va davanti al tavolo urlando. Franceschini alza la voce. Ma si prosegue.
17 e 28. Si avverte una sensazione di sfarinamento.
16 e 45. Siamo a undici minuti sui sette consentiti e nessuno dal tavolo della presidenza si azzarda a segnalarlo a D’Alema, come si è fatto con gli altri.
16 e 27. Ragazzi, son qua da sette ore. Poi ditemi che non la prendo sul serio. Ho mangiato due pezzi di pizza bianca serviti a un buffet poverello al secondo piano.
15 e 40. Chiamparino si dimette dal governo ombra (…)

Vabbeh, lasciamo perdere. Faccio un salto alla Coop. No. Meglio di no. Oggi si va all’Esselunga.

Qualunquismo?

| | Comments (0)

Sembra che il momento sia arrivato. Il momento di mandarli tutti, ma proprio tutti, ma tutti indistintamente, a casa.

Cavriago caput mundi.

| | Comments (0)

Di come il PD di Cavriago decise di chiudere il tesseramento destinato al PD nazionale.

La riscossa.

| | Comments (1)

OK, nessun problema, ha inizio la riscossa.

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos