Add this site to your RSS reader!


Results tagged “mba” from giusec&frienz

Incontri MBA SDA Bocconi

| | Comments (2)

Hey, per chi fosse interessato: domani (cioè sabato, cioè oggi, visto che è già l’una del mattino) sarò agli Incontri MBA di SDA Bocconi al Palazzo delle Stelline alla sede SDA in via Bocconi a Milano. In particolar modo farò un salto come testimonial alla presentazione dell’Executive MBA. Dalle 12.30 alle 13.45.

Se ci siete fate un fischio.

MBA ranking 2009.

| | Comments (5)

Per la cronaca, sono a Londra da domenica, per un corso full immersion di M&A alla London Business School.

LBS. Da Gennaio 2009 il suo MBA è il primo al mondo, nei ranking di FT e BW. E’ sufficiente entrare, per capirlo. Il direttore del programma M&A mi spiega le ragioni del salto in classifica: il prodotto, la lingua, la cooperazione con Columbia e Cina, la facilità di trovar lavoro, i salari. Come avviene in questi casi, la crisi porta bene agli MBA, con il numero di iscritti alle stelle. Gli dico che sono un ex-alumno SDA. Me ne parla bene. Mi dice che è una delle business school storiche in Europa. Fatto è che è l’unica Italiana in classifica. E questo la dice lunga sulla tradizione manageriale della nostra Italietta. Ecco il nuovo ranking, appena pubblicato da FT. Le scuole Europee degne di nota, per la cronaca, sono le seguenti.

1. London Business School (2008: 3), UK
5. Insead (6), France
6. IE (8), Spain
12. IESE (13), Spain
14. IMD (14), Switzerland
17. Cambridge (14), UK
18. Esade (21), Spain
20. Oxford (19), UK
26. Rotterdam School of Mgmt (30), Netherlands
27. Lancaster Management School (26), UK
29. HEC (22), France
32. Manchester Business School (25), UK
35. Cranfield School of Management (34), UK
37. Warwick Business School (34), UK
38. SDA Bocconi (43), Italy

Eccetera. La classifica al completo è qui e qui (in pdf).

The GMAT scandal.

| | Comments (0)

Non tutti sanno che per accedere ad un MBA bisogna passare una serie di test. Non tutti sanno che uno dei test più duri è il cosiddetto GMAT (Graduate Management Admission Test). Non tutti sanno che esistono libri e siti web per prepararsi a superare il GMAT. Non tutti sanno che uno dei siti più quotati era Scoretop.com.

Era. Perchè sembra che abbia iniziato a smerciare domande e test reali - nel senso che si trattava di domande “live”, effettivamente in uso o che sarebbero state usate – per la modica cifra di trenta 30 dollari. Poi il sito è stato chiuso dall’autorità proprietaria del GMAT e adesso tutti coloro che si son preparati all’esame via Scoretop.com rischiano l’annullamento del loro esame. E, peggio, l’annullamento della loro ammissione MBA. In tutto circa seimila studenti nel mondo.

Che poi è una gran bella stronzata, se ci si pensa, perchè ci si potrebbe domandare come potessero essere a conoscenza, gli studenti, che il materiale non era autorizzato. E la risposta del”autorità, GMAC, non aiuta certo a chiarire.

Q. How can students know what test prep material is legitimate and what’s fishy? A. Any test preparation organization advertising “real GMAT items” is guilty of lying, stealing or both. In preparing to take the GMAT test, potential test takers should steer clear of these organizations as they can be harmful to their future. There are many reputable test preparation organizations available that do not make these claims.

Qui la storia. Qui le domande e risposte all’autorità. Qui il sito ormai sotto sequestro.

Persistent Marketing.

| | Comments (0)

Da circa sei anni, ossia da quando mi venne in mente l’idea di tornare a studiare per un MBA (cosa poi conclusasi in un modo più o meno dignitoso con un master in Bocconi) la Hult International Business School mi scrive, con cadenza mensile, per invitarmi ad esplorare i suoi programmi, ad iscrivermi ad uno dei suoi MBA, a visitare una delle sue (nuove!) sedi internazionali.

Ammiro la loro persistenza. Ma ormai ho quasi quarant’anni e forse sarei più adatto ad un corso post-master o una cosa per non più ragazzini, insomma ci siam capiti. Ho deciso però di non cancellare la mia registrazione e di continuare a ricevere gli inviti, perchè sono curioso di sapere, diciamo così, fin dove i signori di Hult vogliono arrivare.

Potrebbero invitarmi tra vent’anni ad un corso executive per la terza età o tra quaranta (anni) ad un post-post-post-tutto per rinfrescare tutti i concetti ormai perduti. Io, che sono per natura curioso, aspetto, con pazienza.

Ode a Clemente. Una storia vera.

| | Comments (0)

Era il duemilaettrè e mi accingevo (che si può scrivere accingevo su un post? si può?) a chiudere il primo dei due anni che mi avrebbero portato a conseguire (e conseguire lo posso scrivere?) il mio MBA nella bìsnes scùl più prestigiosa e trendy d’Italia. Ecco, erano le nove di sera e l’ultima lezione del Professor Spirogalli (nome chiaramente artefatto) si era appena conclusa. Qualche giorno dopo, l’esame. Spirogalli non era uno dei migliori. Era un mediocre. Insomma, un cosìcosì. Ne bene ne male. Ne carne ne pesce. Ebbene, Spirogalli ci diede le ultime raccomandazioni. Poi il suo sincero in bocca al lupo. E per finire ci consegnò un foglietto azzurrino, formato aquattro, lo tengo ancora da qualche parte tra i libri del corso, con un testo che faceva pressappoco così.

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi,
chi non cambia la marcia,
chi non rischia e cambia colore dei vestiti,
chi non parla a chi non conosce.
(….)

Read more

Il ritorno della Confraternita.

| | Comments (0)

In molti mi chiedono ripetutamente, insistentemente, spudoratamente, mente, informazioni sulla sorte della celeberrima Confraternita. Che, da mesi, post alcuno è comparso su questo blog. E la cosa chiaramente preoccupa. Altro che, se preoccupa.

Sembra anche che qualcuno, giù in Parlamento, abbia presentato un’interrogazione parlamentare sulla presunta scomparsa della Confraternita. Il che è lecito. Se non fosse che il Prode Prodi abbia qualcos’altro a cui pensare (ad esempio: un bel corsetto di Comunicazione presso l’Alma Mater di Bologna) in questi giorni. Ma poi, causa impegni di natura finanziaria, il tutto è rientrato nei ranghi. Ed è stato poi dimenticato (come sempre accade per le interrogazioni parlamentari dacchè la Repubblica Italiana ha visto la luce).

Ebbene, con questo post voglio dare la luce. E illuminare. E raccontare cos’è accaduto ai membri della beneamata Confraternita. Negli ultimi mesi del duemilasei.

Read more

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos