Add this site to your RSS reader!


Results tagged “apple” from giusec&frienz

CA vs. Apple.

| | Comments (1)

California deficit: $19 billions.
Apple cash in bank deposits: $40 billions

Nel tempo libero.

| | Comments (0)

Il tizio che ha fondato l’azienda per cui lavoro, venduta ormai anni orsono, ha deciso di sviluppare software per l’iPhone. Tra una regata e l’altra. E’ l’iFlow reader. Il testo (di un libro) va avanti per i fatti suoi, grazie ad un’automatic scrolling. E tu puoi regolare velocità e dimensione.

C’è design e design.

| | Comments (0)

Peccato che Apple non metta nel design del proprio software lo stesso impegno che riversa nel superbo design dei propri oggetti. Ieri ho istallato iTunes 8 per Vista e il nuovo firmware. Da allora il Touch ha smesso di sincronizzarsi. Anzi, quando collego l’iPod ad una delle porte USB, iTunes si congela e resta così, al freddo, fino alla terminazione forzata.

Vabbè. Mi toccherà aspettare una nuova release o reistallare il tutto su una nuova macchina. Peccato, volevo ascoltare Povia – non l’ho ancora fatto – mi dovrò accontentare degli U2.

I’ve said more than I wanted to say.

| | Comments (2)

La lettera, pubblicata da Steve Jobs, con le spiegazioni sulla sua assenza al MacWorld.

I have given more than my all to Apple for the past 11 years now. I will be the first one to step up and tell our Board of Directors if I can no longer continue to fulfill my duties as Apple’s CEO. I hope the Apple community will support me in my recovery and know that I will always put what is best for Apple first. So now I’ve said more than I wanted to say, and all that I am going to say, about this.

Thin like the Air.

| | Comments (0)

Ahimè, Steve Jobs è malato. No, è un vegano. No, forse no.

Niente vacanze, arriva l’iPhone 3G.

| | Comments (3)

Sembra che da queste parti l’iPhone 3G possa essere annunciato prima del previsto. E questo avrà due conseguenze immediate.

  1. si prevedono lunghe file di fronte ai negozi Apple, la notte del 14 giugno;
  2. i dipendenti di AT&T possono dimenticarsi le vacanze dal 15 giugno al 12 luglio.

Asia e il Touch vincente.

| | Comments (2)

pearl vs ipod.jpgOggi Asia ha preso in mano il mio Pearl e ha iniziato a strisciare le dita sullo schermo. Mi son chiesto se qualche rotella fosse andata a farsi benedire, ma poi ho realizzato: è abituata ad usare l’iPod Touch.

Da tre mesi, da quando l’ho portato da San Diego, prende il Touch e scorre le foto, strisciando la manina sullo schermo. Le ingrandisce, le scorre, le guarda, sin dal primo giorno in cui l’ha preso in mano. Con una naturalezza che ha dell’incredibile, considerata l’età (meno di tre anni). Poi oggi le è capitato il cellulare tra le mani e si sarà dannata per capire perchè diavolo le fottute immagini (fottute non l’avrà pensato, forse, ma qualcosa di simile le sarà passato per la mente) non scorrevano sullo schermo nella stessa maniera.

E qui sta la caratteristica vincente del Touch, e, in generale, dei dispositivi Apple. Sono semplici, sono così semplici che può usarli chiunque, bimba di due anni inclusa. Tanto per capirci, quando ho preso il Pearl in mano per la prima volta (e si suppone che le mie capacità intellettive siano leggermente più avanzate di quelle di Asia, se non altro per i trentanove anni di esperienza) mi son chiesto perchè diavolo non avessero pensato a qualcosa di più semplice, i signori di RIM.

Chissà se ci hanno mai pensato anche loro.

Non c’è solo il lato geek.

| | Comments (0)

Bene. E’ il mio lato geek che parla. Il McBook Air. Wow. E poi il nuovo software per l’iPod/iPhone. Doppio wow. E i video a noleggio. Wooowww. Tra meno di un mese sono a San Diego. Fammi un pò vedere gli Apple store più vicini.

Ora, il mio lato finanziario. Azioni in caduta libera. Meno seipuntosei percento. Ma perchè? Mica tutti gli anni può venire fuori un iPhone, gente. E poi i timori di recessione. E la diminuzione dei consumi. Sono più convincenti di tutti i McBook Air di questo mondo. Un anno fa, a tre giorni di distanza dall’annuncio dell’iPhone, le azioni Apple erano in salita del dodici percento. Altri tempi. Decisamente.

E infine il mio lato marketing. Gli annunci di San Francisco? Tutte cazzate. Tranne una. Il noleggio via iTunes. Che potrebbe cambiare per sempre il mercato dei film. Da Wired.

(Analysts) sees Apple’s online movie distribution plan as a likely success due to
the ease and flexibility of Apple’s content/hardware ecosystem, as well
as Jobs’ ability to strike deals with the movie industry where other
manufacturers have failed. (…) Jobs changed the music business forever when he unveiled the iTunes Store in 2003, and he hopes to do the same for movies.

Attenti al Moscone.

| | Comments (0)

Mancano tre ore. E poi parlerà. Steve Jobs. Al Moscone Center di San Francisco. Chissà che racconta, stavolta. Qui i link per seguirlo. Live.

Engadget
Ars Technica (twitter)
Macworld (blog & twitter)
ValleyWag (twitter)
Fortune
Qik (live photos)
Flickr (photos)
E, naturalmente, il sito Apple

All’erta, gente (piesse: tra un mese sono a San Diego. Si accettano prenotazioni per acquisti digitali piccola taglia).

Update. ValleyWag è andato KO. A pochi minuti dall’inizio.
Update2. Twitter è KO. Engadget è live, ma leeeeento.
Update3. anche il blog di Mastella è KO.

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos