Add this site to your RSS reader!


Solo loro

| | Comments (1)

L’Economist (noto settimanale leninista) si schiera contro la decisione europea di tassare i conti correnti Ciprioti.

It is not a fudge, but it is still a failure. The euro zone’s bail-out of Cyprus, which was sealed in the early hours of Saturday, did get the bill for creditor countries down from €17 b to €10 b, as had been rumoured. But the way it did so was somewhat unexpected. (…) Whatever the rationale, it is a mistake for three reasons (…)

E a scanso di equivoci su ciò che potrebbe accadere in Italia, sempre l’Economist sta già twittando cose del genere:

EconomistCharlemagne ‏@EconCharlemagne CY Deposit tax is precursor to IT wealth tax? RT @europatweets: German Commerzbank Suggests Wealth Tax In Italy Next http://flip.it/0B54H

Comments

Ciao, La mossa “cipriota” e’ davvero stupida.
Tanto piu’ che in italia e’ gia’ successo (1992, prelievo forzoso del 6 per mille sui conti correnti bancari; totalmente casuale perche’ colpiva solo i cc lasciando fuori ogni altro titolo finanziario – titoli di stato, obbligazioni, fondi d’investimento, azioni ecc. non furono toccati). Inoltre in piccola parte sta gia’ succedendo (tassa di “bollo” dell’1.5 per mille annuo, applicata pero’ su ogni tipo di asset finanziario, inclusi – almeno in teoria – quelli all’estero).
Certo, e’ possibilissimo che qualcuno decida una qualche una-tantum di qualche % (o, come francamente riterrei giusto, di portare l’aliquota allo stesso livello di quella sull’IMU prima casa).

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos