Add this site to your RSS reader!


Fraport

| | Comments (0)

Arrivo a FRA alle otto del mattino e già dovrei essere giustificato per l’aria rinco che mi porto dietro, che svegliarsi alle quattro non è cosa da poco, oggidì. Eppoi FRA non è certo l’aeroporto più easy del mondo. Anzi, lo avrà progettato uno psicopatico escheriano. Fai avanti e indietro, entri dall’uscita, esci dall’ingresso, sali e scendi da un misero ascensorino insieme a centinaia di giapponesini, arrivi alle partenze, cerchi il punto di incontro ma le indicazioni ti portano fuori dall’edificio e incontri tutti tranne quelli che avresti dovuto incontrare. Ma non ti dai per vinto.

Poi prendi il taxi e dormi così come hai dormito fino a qualche minuto prima in aereo e poi arrivi al meeting, prendi il primo caffè, poi il secondo, il terzo, si decide il da fare, il meeting è concluso, riprendi un taxi e si torna a Fra e ti riperdi e pensi che la prossima volta che arrivi da queste parti il meeting lo fai all’aeroporto. Poi prendi il volo e lasci il gran casino di Fra per un altro aeroporto, famoso per la sua semplicità, chiarezza e user friendliness.

Parigi Sidiggì.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos