Add this site to your RSS reader!


No-fretta day, spring 2011

| | Comments (0)

Oggi è decisamente un no-fretta day. Un pò speciale, nel senso che è un no-fretta day lavorativo. Uno di quei no-fretta day in cui sei, volente o nolente, al lavoro; ma lavori da casa in pigiama, sei alla vigilia di qualche festività e la maggior parte dei paesi con i quali sei in contatto – UK, Germania, Spagna, Danimarca, Canada – hanno chiuso i battenti fino a martedì prossimo. Quindi: un bel no-fretta day lavorativo. Cose che potrei fare in giornata:

  • dare l’acqua alle piante
  • aggiornamento blog (questo, fatto)
  • pranzo e spesa all’Esselunga
  • finire il piano di licenziamento di 658 impiegati (no, dai!)
  • forse un salto in Feltrinelli
  • upload di qualche foto/video
  • setup di Pogoplug
  • altre robe non pianificate

La realtà è che come tutti i no-fretta day che si rispettino, non ci sono piani che reggono. La doccia e le altre funzioni fisiologiche non possono essere pianificate in un no-fretta day. La pipì si va a fare quando si sente lo stretto bisogno, senza pianificazione alcuna. Ci si ciba in base al bisogno, in qualsiasi ora della giornata, senza scheduling orario. Il no-fretta day ti riporta allo stato naturale delle cose; a Walden, the life in the woods, a London, the call of the wild, e insomma tutto questo genere di cose. Ecco, adesso sento il richiamo del cibo; credo che andrò presto a fare un salto nella selvaggia Esselunga.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos