Add this site to your RSS reader!


March, 2011 Archives

In cima al mondo

| | Comments (0)

Burj Khalifa
Originally uploaded by giusec

Burj Khalifa, Dubai. Domani salgo fino a su.

Back 2 Dubai

| | Comments (0)

Dubai
Originally uploaded by giusec

La Chiesa e le Principesse

| | Comments (4)

Ieri eravamo in centro nell’aggregato, per fare due passi e per dare un occhio al miserrimo carnevale ambrosiano, che scorreva tristemente, con pochi lampi di genio. Le mie due principesse hanno espresso il desiderio di visitare l’imponente Castello Bianco che si ergeva di fronte a noi. Non è stato facile fendere la folla e giungere all’ingresso del Castello. Coda, con altri bambini in maschera, per entrare al Castello. Poi, una volta all’ingresso, un vecchio bacucco ci ha fermati esclamando con piglio, appunto, da vecchio custode di un Castello:

No! Le mascherine non posso entrare in Duomo!

Così abbiamo fatto marcia indietro, e siamo stati costretti a uscire. Le principesse mi hanno chiesto spiegazioni, una delle due aveva le lacrime agli occhi per essere stata sbattuta fuori, ed io, che stavolta non volevo infierire sull’istituzione giurassico-ecclesiastica, mi sono comportato bene e mi sono limitato ad un mesto non lo so; ma non preoccupatevi, ci torneremo. Francamente, di tornarci, non è che ne abbia voglia. Che istituzione è una Chiesa che vieta l’ingresso ai bambini in maschera? Come se godesse oggi di consensi e seguito di folle oceaniche tra gli under quindici. Ma tant’è. Senza logica. Voi ne trovate una? Come rifiutare il futuro e annientarsi con le proprie mani.

The Motorcicle Diaries

| | Comments (0)

E’ morto Alberto Granado, alter ego del Che, suo compagno di viaggi, autore di un libro cult per vagabonders e ispiratore del film “I diari della motocicletta”. Aveva 88 anni.

L’esperto di whisky

| | Comments (1)

Alla fine del 2009, era Novembre, più o meno, ho iniziato a bere whisky. Nel senso che ho iniziato ad assaggiarli, senza peraltro finire ai meeting degli alcolisti anonimi. Perchè dovete sapere che ci vogliono due ben precisi requisiti, per diventare esperto di whisky: uno, esperienza; due, un’anima pia che ti fa da guida. La prima la si raggiunge sul campo. Dopo più di anno, posso dire di averne provati almeno una cinquantina. So riconoscere un Islay da un Highland (non che ci voglia una grande perspicacia, dai) e un single malt da un blended. Ho anche avuto una guida personale. E’ durata solo cinque-sei mesi, poi ci siamo persi di vista. Ma mi ha fatto assaggiare parecchie varietà, marche, geografie. Mi ha spiegato una serie di dritte. Insomma, a più di un anno di distanza, posso dire di saperne qualcosa.

Così l’altro giorno faccio un salto al Paradiso dei Whisky, o era l’Universo dei Whisky, non ricordo, a Gatwick, e chiedo una bottiglia di Oban, che è un Highlander che mi intriga, ultimamente. Il signore del Paradiso, un orientale (e già qui avrei dovuto insospettirmi) mi avverte che l’Oban è terminato; ma posso prendere un Glenkinchie, che è distillato a pochi chilometri dal primo. Non è un High. E’ un Low. Ma che vuoi che siano, pochi chilometri. Giusto. Così mi son fidato del cinese, e l’ho acquistato. Trentasette sterline.

Qualche giorno dopo ho comprato la bibbia. Sempre in aeroporto. Questa volta Heathrow. E alla prima occasione, ho iniziato a leggere. Poi mi è venuto in mente il cinese. E lo pseudo-Oban da trentasette sterline.

The nose is a disaster, with more off notes than I can begin to count. Never have I come across a more sorry Classic Malt since the range was launched. Luckily – or unluckily for the market – this is from a bottling from Canada with half the label in French. One for the guillotine.

They are looking at you!

| | Comments (2)

They are looking at you!
Originally uploaded by giusec

Scattata nei bagni del Radisson Blu di Anversa.

Modi diversi di dare il benvenuto

| | Comments (1)

Appena arrivato. Radisson Blu Anversa. Belgio. Tutto è grigio. Mi sono fatto 500 metri a piedi. I lavori in corso impediscono ai taxi di passare. Arrivo in Hotel. Check-in. Do la carta gold Radisson. La signorina mi sorride.

Buona sera. Potrei avere passaporto e carta di credito?

Una settimana fa, Londra, Crowne Plaza Victoria. Check-in. Do la carta gold Crowne Plaza. Tornavo in quell’hotel dopo tre mesi di assenza. La signorina sorride.

Welcome back, Mr. GC! We are glad to see you here.

In camera ho trovato una lettera di bentornato (non benvenuto; bentornato), con frutta e bibite.

Sono i piccoli particolari, che fanno la differenza.

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos