Add this site to your RSS reader!


Vagabonding stats, H1 2010

| | Comments (2)

Facevo un pò di conti, stamattina, sui primi sei mesi dell’anno e su quanto ho viaggiato, per lavoro. Da gennaio a giugno duemiladieci. Non un vagabonding nel vero senso del termine – diciamo puro business vagabonding, ecco. Eccoli, i conti. In tutto sono stato via per 75 giorni su 130 totali. Il 57% del tempo. Prima di passare alla posizione che copro oggi la mia media era di circa 85-90 giorni di viaggi lavorativi l’anno. Quest’anno, dunque, si raddoppia. Più o meno. Il mese in cui sono stato più via è maggio: in viaggio per l’80% del tempo, 16 giorni su 20. Il mese in cui sono restato più a casa è Aprile: via per il 20% del tempo, 8 giorni su 20. Era il mese del vulcano, tanto per capirci. La metà più frequentata Londra. Gli aeroporti LHR, LGW e DUS. Vi lascio, adesso. Tra poco devo essere a LIN.

Comments

La valigia!! Vogliamo il segreto della valigia!!!
A parte l’intimo (tema ‘scabroso’), quante camicie, abiti, scarpe cravatte, t-shirt, polo, golf, libri che non verrano letti, ecc Per una settimana? O tutto nel bagaglia a mano con pochi pezzi e tanto uso di lavanderia dell’hotel?
Ma sopratttutto la valigia la fai tu? Te la fanno? E ancor più il cambio valigia (roba sporca versus roba pulita) lo fai tu ? Te lo fanno?
Sì lo so sembrano domande da buco della serratura e invece, almeno per me no. Giro la metà di quel che potrei e vorrei girare a causa dell’incubo valigia: sono single e la lavanderia tra anda e rianda diventa un viaggio a se che porterà via il 15% del vagabonding stesso !!!
Altro 15% nel disfa e rifa e siamo già a un 30% di tempo buttato senza ancora essersi mossi da casa.
Dietro a un grande uomo c’è sempre una grande valigia!

Hey, mi sa che scriverò un post ad hoc sul segreto della valigia…

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos