Add this site to your RSS reader!


Di cosa non parlare con gli Australiani.

| | Comments (4)

Chiunque abbia un minimo di tatto sa che ci sono tre argomenti primari da evitare – sempre – in una discussione di business – o, in generale, in una discussione con sconosciuti: religione, sesso, politica (o politica-sesso-religione, l’ordine non cambia le cose).

Pochi sanno però che tanti altri argomenti sarebbero da evitare, in base alla nazionalità e alla provenienza del vostro interlocutore. Ne listo alcuni qui sotto. Frutto di esperienza diretta (leggi: vergognose gaffe), letture, commenti di amici, eccetera.

Ergo: cosa fa incazzare da morire l’interlocutore.

  • Australiani. Parlare in maniera non politically correct di aborigeni o di altre minoranze.
  • Scandinavi. Parlare del costo della vita nei loro paesi. Lo sanno. Bene.
  • Greci. Ordinare un caffè turco.
  • Ciprioti. Ordinare un caffè turco.
  • Italiani. Parlare del signor B. E’ la maggiore ragione di imbarazzo, per gli Italiani, sentirsi sbeffeggiare per colpa di quell’idiota che hanno al governo.
  • Indiani. Povertà, sesso.
  • Irlandesi. Parlare delle british islands includendo l’Irlanda. Chiedere perchè usano l’Euro e non le sterline.
  • Russi. Corruzione, libertà, comunismo. Lodare Gorbaciov. I Russi della middle-class considerano il periodo del crollo dell’Unione Sovietica e di Gorbaciov come uno dei più nefasti della storia del loro paese.
  • Sudafricani. Continuare ad insistere sull’apartheid.
  • Spagnoli. Criticare la corrida.
  • Catalani. Non criticare la corrida.

Altro?

Comments

Olandesi: dire che la loro lingua somiglia al tedesco

Ma non son d’accordo sugli italiani: molti con B. ci sguazzano..

Ciao Giusec,
Se hai memoria di qualche post lasciato in passato saprai che ti seguo fin dai tempi di splinder,questa premessa per dirti che il tuo blog mi entusiasma da sempre, ma questo post e’ stato davvero grandioso. Dopo aver descritto gli aeroporti dove sei stato questo potrebbe essere un nuovo ed entusiasmante filone dove mettere a frutto la tua lunga esperienza di “viaggiatore”
ciao

Ciao mauro, certo che mi ricordo. Tutto bene?

Tutto bene se non fosse per lo sciopero della lufthansa…Per raggiungere Monaco ed non perdere il FtoF ho dovuto fare salti mortali…fortuna che c’e’ AirDolomiti :-)
Volevo complimentarmi con te per la tuo nuovo ruolo…wow fantastico!!!

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos