Add this site to your RSS reader!


Kebab e decoro.

| | Comments (1)

Di rientro da Barcellona, leggo gli articoli, i post e i commenti sulla storia del decreto anti-kebab promosso dalla Regione Lombardia. Difficile da commentare, questa storia, in quanto incomprensibili sono le argomentazioni. Leggo.

Sono troppi, più di 350 nella sola Milano

E pure.

Smentiamo che d’ ora in poi sarà vietato, ad esempio, il consumo di un gelato sul marciapiede – spiegano i presentatori della legge Carlo Saffioti (Pdl) e Daniele Belotti (Lega) – è vietato non il consumo all’ esterno del locale, ma l’ installazione di arredi atti a permetterne il consumo.

E’ roba che si commenta da sola. Se sono tanti, i negozi di kebab, e perchè la gente compra. Le minoranze straniere arricchiscono la città, e non solo dal punto di vista materiale. E poi, da quando decoro è sinonimo di divieti?

Vabbeh, preparo la valigia per la Germania. Dove, lo sapete, ci sono più kebab turchi che ristoranti tedeschi. Lì non li vietano, però. E non si rischiano multe, a mangiare un gelato (italiano) di fronte ai locali. Facendo due chiacchiere sui marciapiedi. E pensando a come stia diventando triste, Milano. 

Comments

Ma se si sta’ cosi’ bene in Germania e si puo’ mangiare per la strada forse e’ anche perche’ se fai qulche cosa di storto o rumori molesti la polizia a giusta ragione ti legna, da noi chiunque fa cio’ che vuole senza ordine e legge, quindi ecco servite le leggi che ci meritiamo

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos