Add this site to your RSS reader!


Zeugnis.

| | Comments (2)

E’ da stamane che rivedo una montagna di CV di candidati(e) tedeschi per una posizione  Marcom a Dusseldorf, in Germania centrale. Ora, una delle differenze più intriganti tra le candidature italiche e quelle tedesche sono i (le?) zeugnis.

Letteralmente certificati. Oltre alla lettera di presentazione e al civvì questi signori mi inviano tonnellate di certificati. In breve, quando lasci l’azienda A, questa ti rilascia un certificato, a mò di formale notifica del tuo operato (presso A, chiaro). E per certificare, appunto, a futuri datori di lavoro che non sei stato malamente sbattuto fuori da A, ma che hai lasciato di tua spontanea volontà. Il certificato include una descrizione della posizione coperta e delle qualità del candidato. Insomma, una sorta di referenza ufficiale con endorsement embedded.

Peccato però che tutti abbiano decine e decine di mega di zeugnis da inviare. Un tizio m’ha mandato un file di dieci mega di roba. Poi vai dentro e scropri che son tutti zeugnis scolastici (eh si; pure le scuole rilasciano i certificati), c’era pure lo zeugnis dell’asilo. Vabbè, torno alla mie letture.

Comments

A me e’ capitata la stessa cosa (ma dall’opposto punto di vista) quando mandavo applications per posizioni in Germania. Che so “[...] Application documents (curriculum vitae, photo, list of publications and teaching activities, certified copies of degree certificates but
no publications) must be sent by the latest November 15, 2004 [...]
” (da qui).

Per fortuna di solito per gli stranieri facevano eccezioni (tipo permetterti di mandare i documenti solo se entravi in short-list).

Devo dire che è utile per capire se questi signori sono stati segati perchè incompetenti o se hanno lasciato volontariamente le aziende.

Il problema è che il 90% di ‘sti zeugnis sono in tedesco, quindi ho bisogno di un partner madrelingua che certifichi i certificati…

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos