Add this site to your RSS reader!


Stato per stato.

| | Comments (4)

Obama-McCain.gif

Mancano tre settimane al voto e secondo Real Clear Politics Obama continua a guadagnare market share (meglio: election share) e consolidare gli Stati a favore. 

Comments

Per fortuna..

Ma xche’ linki realclearpolitics, che e’ notoriamente filorepubblicano?

Voglio dire, guarda gli ultimi 3 sondaggi in ciascuno degli 8 stati che danno per “tossup” (da http://www.fivethirtyeight.com/; raccomando anche http://www.electoral-vote.com/):
Colorado (9 EV): 30/9 pari; 5/10 Obama+6; 6/10 Obama+6
Florida (27 EV): 7/10 Obama+5; 7/10 Obama+8; 8/10 Obama+3
Indiana (11 EV): 1/10 pari; 5/10 McCain+2; 7/10 McCain+7
Missouri (11 EV): 29/9 Obama+1; 5/10 Obama+3; 5/10 McCain+3
North Carolina (15 EV): 7/10 Obama+5; 7/10 McCain+2; 8/10 Obama+1
Nevada (5 EV): 2/10 Obama+4; 5/10 Obama+7; 6/10 Obama+2
Ohio (20 EV): 6/10 Obama+3; 7/10 Obama+2; 9/10 Obama+5
West Virginia (5 EV): 22/9 McCain+5; 24/9 McCain+8; 6/10 Obama+8

A me sembra che di veri “tossup” ci siano solo la West Virginia (assumendo che l’ultimo sondaggio sia stato fatto bene; altrimenti andrebbe a McCain), la North Carolina e il Missouri; l’Indiana andrebbe nei “lean McCain”; Ohio, Florida, Nevada e Colorado andrebbero nei “lean Obama”.

Speriamo.

bah in realtà RCP mi sembra abbastanza neutrale invece..prende semplicemente tutti i sondaggi fatti in un certo lasso di tempo e ne fa la media aritmentica..da ieri poi non conta più i sondaggi commissionati dai partiti, e questo mi sembra prova di grande professionalità.. Fatta la media suddivide gli stati in base al distacco fra i due candidati:

TOSS UP: 0 – 4.9%
LEANING: 5 – 8.9%
STRONG: 9 – 100%

Alla fine secondo me il sito migliore è http://www.pollster.com .. Piuttosto non capisco come mai i sondaggi non contino (quasi) mai la presenza di altri candidati oltre ai soliti Obama e McCain. In particolare Nader (liberal verde) già una volta(nel 2000) ha fatto perdere le elezioni ai democratici (Al Gore), gode in media del 1.5% dei consensi, tutti voti il più delle volte da sottrarre, purtroppo, ad Obama.

le mappe di http://www.electoral-vote.com invece sono basate solo sull’ultimo sondaggio…molto meno accurato direi!! poi su quel sito é invece molto interessante la comparazione con la precedente elezione, spulciare i sondaggi e vedere come poi invece la gente ha votato..in effetti il confronto fra la mappa finale della media dei polls, e il risultato elettorale è impressionante: UGUALE! peccato solo che sto giro ci sia il fattore razzismo da non sottovalutare…

Ciao, rispondo ad alcuni commenti:

1) Prima di tutto, si’, il confronto col 2004 e’ decisamente interessante (e, dal mio punto di vista, incoraggiante..)

2) in effetti nell’ultima settimana RCP si e’ sostanzialmente “allineato” agli altri siti, forse proprio perche’ ha smesso di includere i sondaggi “di parte”.

3) Nader e altri candidati nel 2004 hanno preso pochissimo (mi pare lo 0.7% tutti assieme contro il 2% del solo Nader nel 2000) e probabilmente non sono veramente importanti.
Ma comunque molti sondaggi chiedono “lei x chi ha intenzione di votare” e anche se non riportano direttamente le risposte come “Nader”, non le assegnano ad Obama (o a McCain); per cui la differenza Obama-McCain dovrebbe essere inalterata.

4) Quattro anni fa Electoral-vote.com usava solo l’ultimo sondaggio; ora usa la media dell’ultimo sondaggio e di quelli che lo hanno preceduto di una settimana o meno; cosa che a volte genera risultati un po’ “strani” (ad es. un sondaggio quasi sicuramente “sballato” oggi fa assegnare il North Dakota ad Obama… cosa ai limiti dell’incredibile visto che Bush vinse quello stato di quasi il 30%).
D’altra parte, questo modello “sempliciotto” fa un po’ da contraltare a quello “ultra-complesso” di fivethirtyeight.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos