Add this site to your RSS reader!


Il piano New Alitalia for Dummies.

| | Comments (2)

L’azienda. Grazie al progetto Fenice Alitalia si spezza in due. Una parte, la CAI (Compagnia Aerea Italiana) col capitale della cordata (1B euro), eredita flotta e brand della Vecchia Alitalia e si fonde con Air One, monopolizzando le tratte interne con conseguente morte di ogni tipo di sana concorrenza. La seconda parte, la bad company, piena di debiti e di dipendenti cattivi, ci resta invece sul groppone.

La Cordata. I soliti nomi, un segno di grande vitalità del capitalismo italico. Sedici investitori, so far. Colaninno tramite Immsi, Benetton tramite Atlantia, Gruppo Aponte, Gruppo Riva, Gruppo Fratini, Gruppo Ligresti, Equinox, Clessidra, Gruppo Toto (Air One), Gruppo Fossati, Marcegaglia, Caltagirone tramite Acqua Marcia, Gruppo Gavio, Maccagnani tramite Macca, Tronchetti Provera tramite se stesso e Intesa Sanpaolo. Non ci sono stranieri: e non ci si deve meravigliare, visto il folle progetto.

Gli Hub. Linate scompare. Malpensa rinasce. Fiumicino non si è ben capito. La grande novità è il risorgere del magnifico aeroporto intercontinentale di Caselle.

Gli esuberi. Ecco come il Governo intende risolvere la situazione dei settemila esuberi. I signori in questione verranno così ricollocati.
- 3000 alle Poste Italiane;
- 2500 all’Agenzia delle Entrate;
- 1000 al Catasto;
- 250 al Parco della Maiella, sezione “Orso Bruno”;
- 200 alla Regione Sicilia, come portaborse dell’On.Cuffaro;
- 50 come scorta dell’On. Fini.

Comments

ma di che partito/cordata/sindacato saranno quelli che finiscono al Parco della Maiella?

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos