Add this site to your RSS reader!


E’ un dovere accettare la sfida.

| | Comments (5)

Il tentativo di Repubblica, che dedica oggi ben due paginone (due e tre!) all’intervista con Colaninno, nel tentativo di riabilitarlo dalla leadership della cordata destrorsa salva-Alitalia e dal conseguente aggiramento di ogni regola di libero mercato, è semplicemente commovente.

Ma lei è proprio sicuro che un campione nazionale nel sistema aereo non serva?  (…) Noi, con la nuova compagnia aerea nazionale, possiamo interagire con altri sistemi, e anzi possiamo diventare un soggetto di razionalizzazione di tutto l’insieme

Ho le lacrime agli occhi.

Comments

Lessi (e mi inc…ai) anchio per l’intervista.

Forse pero’ quello di Repubblica non e’ un tentativo di riabilitazione ma solo un “sentire l’altra campana”: gli editoriali son di ben altro tenore (vedi quello di Giannini di oggi).

Riguardo al post precedente, non son d’accordo sul “folle progetto”.. perlomeno dal punto di vista dei 16 “investitori”.

Infatti non ho trovato quanto sborseranno (meglio: non mi e’ chiaro SE sborseranno qualcosa) per prendersi
1) tutta e sola la parte redditizia (tipo gli aerei)
2) un (quasi?) monopolio sul mercato interno.
A queste condizioni, i rischi ci saranno anche ma non li definirei “folli”.

“Folle” invece e’ molto piu’ appropriato dal punto di vista del contribuente/consumatore, visto che gli tocchera’
1) accollarsi i debiti
2) “sistemare” 7000 dipendenti in esubero
3) subire lo strozzinaggio del neo-monopolista
Per confronto, AF avrebbe
1) pagato qualcosina agli azionisti (0.35 euro/azione erano circa 100 milioni di euro.. di cui meta’ andavano allo Stato), accollandosi i debiti
2) lasciato da “sistemare” solo 2000 dipendenti
3) preservato un minimo di concorrenza

e dimenticavo.. mxp rinasce?

Sborseranno circa 100M a cranio. Folle, se comparata al piano AirFrance.

Colaninno: perchè piazzarlo a pagina due-tre se non per riabilitarlo (nei confronti del popolo di sx)?

in un Paese normale, con gente in grado di intendere e di volere, uno come Colannino, che dice le cose che dice, totalmente senza senso, bisognerebbe farlo parlare quanto più possibile, in modo che si sputtani da solo.

purtroppo, l’Italia non è un Paese normale.

- 100 M a cranio ma mi par di capire (e’ possibilissimo che io sbagli) andranno tutti nel capitale della nuova compagnia (= comprare nuovi aerei e similia), non a pagare l’acquisizione della parte “buona” della vecchia.

- Colaninno/Repubblica: forse son troppo ingenuo (e’ anche vero che se ho capito bene il padre “fa” il ministro-ombra)

Colaninno: il figlio.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos