Add this site to your RSS reader!


August, 2008 Archives

Cybersostamilano.

| | Comments (2)

Ho appena acquistato online sta roba incredibile che è la sostamilanosms. Che in pratica, come spiegavo credo tempo fa, ti permette di pagare la sosta con un SMS. Ti crei un account. Compri una o più soste ricaricabili. Le associ alla targa. Prendi l’auto (questa parte è mandatory). Parcheggi dove più ti aggrada. Spedisci l’SMS. Il gioco è fatto.

Quasi, perchè durante il processo di attivazione ti assegnano, rispettivamente. Un PIN. Un MegaPIN. Un MiniPIN (manca il MedioPIN, strano). Poi devi associare il MiniPin al PIN. Aha. C’hai un portfolio PIN per gestire tutta sta barca di PIN. Ti arrivano due password (passord, secondo l’ATM). Una chiave segreta (non è la password?). Insomma, un calvario digitale.

Adesso ho fatto tutto e aspetto con fiducia che arrivi a casa la vetrofania. Termine arcaico per dire: adesivino col codice da piazzare su vetro dell’auto. In US avrebbero detto: l’ID. Due mondi così lontani.

La certezza delle cose.

| | Comments (4)

Ed ecco a voi nientepopodimeno che il primo incredibile video musicale girato da Fede Basso! Per il singolo La certezza delle cose, dei Caraserena. Ah, guardatelo in high quality.

Sarà Sarah?

| | Comments (0)

Non vale proprio la pena spendere troppo spazio su una cosa palese ai più: il falso della senatrice Alaskiana (Alaskense?) sulla copertina di Vogue. Era chiaro che fosse solo un pò di (mediocre) photoshopping. Eppure gli autorevoli media nazionali (bah), la Stampa, il Corriere e la Repubblica – e chissà quant’altri – ci sono cascati.
Via l’originale photoshopper, Guia Soncini, Luca Conti.

E’ un dovere accettare la sfida.

| | Comments (5)

Il tentativo di Repubblica, che dedica oggi ben due paginone (due e tre!) all’intervista con Colaninno, nel tentativo di riabilitarlo dalla leadership della cordata destrorsa salva-Alitalia e dal conseguente aggiramento di ogni regola di libero mercato, è semplicemente commovente.

Ma lei è proprio sicuro che un campione nazionale nel sistema aereo non serva?  (…) Noi, con la nuova compagnia aerea nazionale, possiamo interagire con altri sistemi, e anzi possiamo diventare un soggetto di razionalizzazione di tutto l’insieme

Ho le lacrime agli occhi.

Il piano New Alitalia for Dummies.

| | Comments (2)

L’azienda. Grazie al progetto Fenice Alitalia si spezza in due. Una parte, la CAI (Compagnia Aerea Italiana) col capitale della cordata (1B euro), eredita flotta e brand della Vecchia Alitalia e si fonde con Air One, monopolizzando le tratte interne con conseguente morte di ogni tipo di sana concorrenza. La seconda parte, la bad company, piena di debiti e di dipendenti cattivi, ci resta invece sul groppone.

La Cordata. I soliti nomi, un segno di grande vitalità del capitalismo italico. Sedici investitori, so far. Colaninno tramite Immsi, Benetton tramite Atlantia, Gruppo Aponte, Gruppo Riva, Gruppo Fratini, Gruppo Ligresti, Equinox, Clessidra, Gruppo Toto (Air One), Gruppo Fossati, Marcegaglia, Caltagirone tramite Acqua Marcia, Gruppo Gavio, Maccagnani tramite Macca, Tronchetti Provera tramite se stesso e Intesa Sanpaolo. Non ci sono stranieri: e non ci si deve meravigliare, visto il folle progetto.

Gli Hub. Linate scompare. Malpensa rinasce. Fiumicino non si è ben capito. La grande novità è il risorgere del magnifico aeroporto intercontinentale di Caselle.

Gli esuberi. Ecco come il Governo intende risolvere la situazione dei settemila esuberi. I signori in questione verranno così ricollocati.
- 3000 alle Poste Italiane;
- 2500 all’Agenzia delle Entrate;
- 1000 al Catasto;
- 250 al Parco della Maiella, sezione “Orso Bruno”;
- 200 alla Regione Sicilia, come portaborse dell’On.Cuffaro;
- 50 come scorta dell’On. Fini.

BCV #6 Settembre.

| | Comments (2)

Dicesi BCV il Bollettino Casini per i Viaggiatori (il bicivì, per gli amici). Quel tool che migliora la vostra produttività, fornendo informazioni in tempo quasi reale su: scioperi, ritardi,
battaglie aeree, tempeste di neve, navi in fiamme al largo dei bastioni
di Orione, raggi beta alle porte di Tanhauser, eccetera. Questo è il bicivì di Settembre.

Finalmente un bicivì coi fiocchi, vista la marea di scioperi a cui andiamo incontro. Eccoli.

Aerei.

  • 6 settembre. Giorno di passione. Sciopero di 4 ore, dalle 12 alle 16 di: Personale ENAV Sassari,  Napoli, Fiumicino, Palermo, MXP, Pisa;
  • sempre il 6 settembre: sciopero personale Eurofly, dalle 12 alle 16;
  • sempre il 6 settembre: sciopero personale Alitalia, dalle 12 alle 12:01 (non è una delle mie cazzate; è un minuto di sciopero);
  • altri bei casini il 17 settembre: sciopero di 4 ore, dalle 12 alle 16 di personale Alitalia e Alitalia Servizi e del personale di terra di tutte le compagnie aeree del belpaese;
  • sempre il 17 settembre scioperone dei piloti Meridiana, 4 ore, dalle 12 alle 16;
  • infine (si fa per dire) il 29 settembre scioperino di ENAV Milano, sempre 4 ore, sempre dalle 12 alle 16.

Treni e altro.

  • il 7 c’è uno sciopero di Trenitalia in Emilia-Romagna di 24 ore, dalle 21 alle 21 (del giorno dopo);
  • il 10 chiudono battenti i signori di Trenitalia di Lamezia, per 24 ore;
  • il 12 i signori di Ancona e Firenze, sempre Trenitalia, sempre 24 ore.

Al prossimo bicivì, nella speranza che sia ricco e spumeggiante come il presente.

Un, due, tre, cinque.

| | Comments (0)

L’ATM pubblica la nuova mappa del metrò. Spunta la linea cinque, da Garibaldi a Bignami. Che è un’iniziativa molto interessante considerato che, per i non milanesi, la costruzione della linea quattro non è ancora iniziata. Il mistero ce lo piega 02blog, qui.

Scuri presagi di fine estate.

| | Comments (1)

Lo spettacolo che Uòlter e il Pd stanno offrendo ai propri disorientati elettori (o ex-elettori, come il sottoscritto) con le pressioni sull’Unità e il relativo cambio di vertice rappresentano quanto di più triste possa accadere in questo scorcio di fine estate.

Perchè in fondo ci siamo abituati, ormai, alle imprese dei nostri neocon all’amatriciana. C’è ben poco da meravigliarsi se un Alemanno accusa quei poveri turisti olandesi di essersela cercata (come se avessero fatto di tutto per farsi stuprare e picchiare). C’è poco da meravigliarsi se lo psicopatico B afferma di aver risolto la crisi Ossetina grazie ad una sua telefonata all’ amico V. C’è poco da meravigliarsi se la presenza cilena dei militari nelle città Italiane non riesce a fermare le violenze a Napoli e nelle periferie. Ce lo aspettavamo.

Ma ci si meraviglia eccome se la cupola del partito che si ha avuto l’avventatezza di votare provoca un cambio di vertice di un giornale da sei anni indipendente la cui unica colpa è stata quella di non essersi trovato sempre in sintonia con i dirigenti del partito stesso.

- Scusate, ma non ho capito, di Marco Travaglio, l’Unità.it, link
- Ciao Unità e Grazie, l’ultimo editoriale di Padellaro, via blog di Luca Sani, link

In case our paths will cross.

| | Comments (0)

Riprendo in mano Outlook e Dopplr, dopo tre settimane di digiuno. Il viaggio in California sostituito con uno a Houston. Praga sostituita con Kromeriz (?). Madrid con Avìla. Il tutto è qui, via Dopplr. Nel caso in cui i nostri cammini si incrocino (pura poesia, questa).

Summer photoset.

| | Comments (0)



Asia, summer collection

Originally uploaded by giusec

L’estate sta finendo. Un anno se ne va. Sto diventando grande. E il fotoset è qua.  

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos