Add this site to your RSS reader!


Should I stay or should I go.

| | Comments (1)

I giornali di oggi, qui in US, si interrogano sulle possibilità di vittoria che restano alla Clinton. E sul fatto che debba adesso seriamente riflettere sul da farsi – abbandonare o meno la campagna. In realtà mi pare di capire che la vittoria in Indiana non sia stata netta come doveva essere. E alcune città, che nelle previsioni erano date per stravinte, si sono invece rivelate una trappola. Una tra tutte Gary (al punto che Winer la definisce the town that is turning the world upside down this night).

Quella tra Clinton e Obama non è l’unica sfida. USA Today riportava ieri che il voto dei giovani under 25 (*) potrebbe rivelarsi un boomerang. I giovani democratici intervistati confermavano infatti che avrebbero votato repubblicano se il loro candidato avesse perso. Ciò potrebbe rappresentare una valanga di voti verso McCain e un pericolo per il vincitore delle primarie.

(*) secondo le statistiche, due giovani su tre votano Dem.

Comments

Ciao, secondo me alla Clinton non restano piu’ possibilita’: guarda questo gadget del NYT. Anche se Hillary prendesse il 57% dei delegati ancora in palio (10% meglio della sua media finora), avrebbe bisogno del 72% dei circa 280 “superdelegati” (membri del congresso ecc., che partecipano di diritto alla convention) che ancora non si son pronunciati. Troppi.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos