Add this site to your RSS reader!


Polimi docet.

| | Comments (0)

Di tutta la storia della “lezione” sulla differenza tra Italiani e Terroni tenuta al Politecnico di Milano, che io ho frequentato per cinque anni e che trovo intellettualmente spento, soprattutto se paragonato ad altre frizzanti istituzioni milanesi come la Bocconi (che ho conosciuto causa MBA), dicevamo, di tutta la storia raccontata sui blog dell’Espresso, la cosa a mio avviso più interessante resta il commento del magnifico Rettore, prof. Giulio Ballio.

I ragazzi provenienti dal sud Italia rappresentano una fetta consistente della popolazione studentesca del Politecnico di Milano e in qualità di Rettore non posso che stigmatizzare duramente qualsiasi atteggiamento lesivo della loro dignità di persone che accada nelle nostre aule.

E’ il legame tra le due parti della frase che risulta intrigante. Visto che i meridionali rappresentano una fetta consistente, ebbene, di conseguenza io Rettore condanno il fatto. E se la percentuale fosse invece poco significativa? Avrebbe inserito la lezione nel piano studi?

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos