Add this site to your RSS reader!


Promises, but no delivery.

| | Comments (3)

L’Economist, sulle elezioni di Aprile e sui relativi candidati. Impietoso nei confronti del signor SilvioB (l’Economist è parte, lo ricordiamo, di quella stampa rossa internazionale che tanto criticò i governi Berlusconi I e II e che continua a sparare sul povero Cavaliere).

Mr Berlusconi is insisting on new faces too. Characteristically, several belong to former showgirls. But they also include the leader of a Moroccan women immigrants’ association. Mr Berlusconi, whose People of Freedom movement now embraces the former neo-fascists, has told associates that women will have at least a quarter of the seats in his cabinet.

Ma anche nei confronti di Uòlter ci va giù pesante.

In the early stages of the ten-week campaign, Mr Veltroni sought to latch on to developments in America by depicting himself as Italy’s Barack Obama: the man who would surprise everyone by coming from behind. But, although demonstrably willing to innovate, Mr Veltroni has none of Mr Obama’s inspiring rhetorical skills. The latest polls give Mr Berlusconi and his two main allies (in the Northern League and a Sicilian regional party) a lead of between 6.5 and 9.4 percentage points over the Democratic Party. That is little different from a month ago.

L’intero articolo è qui, via The Economist.

Comments

molto bello il template… lo voglio! ;-)

e grazie per la segnalazione dell’econonist… dico una cosetta prima di andarmi a leggere l’intero articolo: l’anno scorso massacrarono anche veltroni, se ben ricordi ;-)

Non mi sembra cosi’ ingeneroso nei confronti di WV.. dice solo l’ovvio! l’unica persona che forse potrebbe spostare il 6-9% dell’elettorato italiano e’ Grillo.
Btw, che ne pensi di quel che dico qui.?

Nullo, il template è a tua disposizione – free of charge. Cercalo su un post precedente, tag “design”. Prima settimana di marzo. Nativo per MT 4.1.

Diat, di certo non lo trattano con delicatezza. E poi, a proposito del link, ho smesso di guardare i numeri. Ricordiamoci la quasi-batosta dell’aprile di 3 anni fa, vinta per una manciata di voti, con previsioni di 4-5 punti di distacco.

Vedrai, vinceremo.

Sorry, the comment form is closed at this time.

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos