Add this site to your RSS reader!


Milano analogica.

| | Comments (0)

E’ sufficiente aver bisogno di una farmacia il lunedì di Pasqua, per capire quanto la Milano dei servizi al cittadino sia rimasta all’età del Pleistocene.

Abito alle porte di Milano e così provo a vedere se c’è qualche farmacia aperta a due passi da casa. Il sito dell’ASL Milano2 lista ben cinque farmacie. In realtà sono tutte chiuse. Bene. Così provo con la zona di Milano più vicina.

Google mi porta su una lista dei turni ferie del 2007. In pdf. Evidentemente non hanno avuto tempo di aggiornarla. Magari approfitteranno della pausa estiva per terminarla, la lista. Sarà pubblicata a Novembre, alle porte del 2009. Trovo un altro elenco, che si compila inserendo il distretto. E io dove vivo? Distretto quattro? Cinque? Lascio perdere e torno a Google.

Farmaciediturno.it ha una bella pagina in costruzione. Torno a Google.

Sempre l’ASL mi porta alla pagina col numero verde da chiamare. Insomma, non riesco a trovare la lista delle farmacie di turno di Milano sulla rete. Forse, con più tempo a disposizione, potrei anche trovarlo. Ma chi cerca una farmacia ha fretta. Il servizio dovrebbe essere in prima pagina sul sito ASL. In prima posizione della relativa ricerca su Google.

Ultima speranza. Il sito del Comune di Milano. Leggo del Derby e di Teo Teocoli. Mi spiegano come sposarmi a Milano (grazie, già dato). Poi abbandono. Ho fretta. Chiamo il numero. Mi danno la farmacia aperta. Prendo l’auto. Sconsolato.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos