Add this site to your RSS reader!


Sui signori Clinton.

| | Comments (0)

Ieri ne parlavo con alcuni colleghi americani. Due dal Massachusetts, gli altri Californiani. Tutti democratici (o ex-repubblicani alla deriva, verso un voto di centro) e tutti, chi più chi meno, pro-Obama. E la ragione delle loro preferenze, mi si spiegava, è l’avversione per quella strana simbiosi tra i due Clinton. Meglio: la presenza del signor Clinton a supporto della moglie, considerata fuori luogo e inquietante. I due, mi dicono, hanno sempre vissuto e agito in simbiosi. Un voto per la signora significherebbe un ritorno alla situazione pre-Bush, solo con i due ruoli invertiti. Un voto per Obama significa (sperano) un tentativo di cambiamento.

Per questo tutti ritengono che la presenza del signor Clinton come supporter della moglie, infine, si rivelerà il maggiore svantaggio per la candidata. Per questo molti democratici voteranno Obama. Per questo la vittoria della signora Clinton, che inizialmente sembrava certa, adesso è messa in discussione. E lo sarà sempre più, proporzionamente alla presenza del signor Clinton sui palchi.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos