Add this site to your RSS reader!


Movable Type 4.1 e Action Streams.

| | Comments (0)

Come promesso, breve spiegazione su come istallare e usare il nuovo plug-in di Movable Type 4.1, Action Streams. Per capire che diavolo fa Action Streams, dare un’occhiata qui. In definitiva, è un plug-in che va a recuperare tutte le attività dell’autore sui servizi sociali sparsi in giro per il web (Flickr, Twitter, Delicious, Dopplr, Google Reader, eccetera) e li convoglia (si può scrivere convoglia in un post? si può? mi date l’autorizzazione?) in un unico stream di dati, visualizzabile sul proprio blog.

Un esempio lo trovate sul mio test blog – il blog su cui provo tutte le schifezze prima di pubblicarle su g&f. Date un occhio alla sidebar di destra. Ma andiamo per punti.

  1. Si chiude la porta, e nel silenzio più assoluto ci si prepara a raggiungere il nirvana.
  2. Prima di tutto, il plug-in funziona solo con Movable Type 4.1. Non il 4.0. Il 4.1. Se non l’avete, amen. Adios. Au revoir. Bye bye.
  3. Secondo, bisogna configurare il proprio Cron Job per un attività periodica. Se non hai idea di come configurare il tuo Cron Job, questo post di LearnMovableType (Scheduled Posting and Cron Jobs) spiega esattamente come muoversi. Configurate che il tutto avvenga ogni 30 o 60 minuti.
  4. Si scarica il plug-in, qui.
  5. Poi si istalla il plug-in, seguendo i punti esposti sul ReadMe file.
  6. Si fa un log-in e log-out da MT, per completare la configurazione e aggiornare MySQL. Fa tutto lui, state tranquilli.
  7. Si configurano i profili dai quali si vogliono recuperare le informazioni da inserire nello stream (dal proprio profilo su MovableType, andate su Other Profiles e agite).

A questo punto si inserisce il codice sulla propria sidebar. Io, ad esempio, ho usato questo (sostituire giusec con il proprio nome autore).

<mt:ActionStreams display_name=”giusec” lastn=”5″>
    <mt:if name=”__first__”>
<div class=”action-stream”>
    </mt:if>
      <li class=”service-icon service-<mt:var name=”service_type”>”><mt:StreamAction></li>
   <mt:if name=”__last__”>
</div>
   </mt:if>
</mt:ActionStreams>

E il gioco è fatto. O quasi, perchè alcuni servizi, quali lo sharing di Google Reader, si impallano e ti rispediscono mille volte la stessa azione, intasandoti lo stream. L’utilità del plug-in è relativa. A me piace ciò che Michael Sippey ha creato sulla sua home page. Ma insomma, la cosa è molto personale, direi. Altri esempi: MarkPasc, David Recordon, Chris Alden (il CEO di SixAPart).

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos