Add this site to your RSS reader!


Alitalia. Alla continua ricerca di acquirenti o partner industriali, sprofondata finanziariamente in una voragine da cui solo lo spirito santo (o la famiglia Berlusconi, che in Italia è come lo spirito santo) può salvarla, scossa da continue agitazioni sindacali, è da evitare da ogni viaggiatore che abbia un pò di sale in zucca. Prossimo sciopero: 22 Ottobre.

AlpiEagles (da non confondere con AirDolomiti, VuelosPireneos o AndeFly – sono montagne differenti). E’ nei casini più totali. Leggo dal bollettino del ministero:

(…) continui problemi di operatività, che determinano frequenti ritardi, anche nell’ordine di diverse ore; lo scalo di Venezia Tessera ha intimato lo sfratto esecutivo dall’ hangar utilizzato dalla compagnia; Enac ha concesso un’autorizzazione provvisoria all’esercizio fino al 20 ottobre. Passato tale termine gli aeromobili potrebbero essere messi a terra. La società petrolifera Eni, fornirà da ora carburante solo dietro pagamento cash da parte del vettore.

Insomma, senza hangar e (soprattutto) carburante direi che non è il proprio caso di tentare la sorte.

Vueling. Anche questa con problemucci finanziari. Le ultime news parlano di un’azienda che may face cash challenges. Come dire: non c’è più denaro per far decollare gli aerei. I clienti iniziano a  disdire le prenotazioni. Meglio andare a Madrid o Barcellona con SpanAir (Lufthansa) o con la sempreverde Iberia. 

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos