Add this site to your RSS reader!


La saga energetica.

| | Comments (0)

I quotidiani italiani sonnecchiano, beati. Sole24Ore incluso. In Spagna invece la notizia economica (e non solo) del giorno è che Enel ha comprato inaspettatamente il dieci percento di Endesa, colosso energetico iberico, mandando a puttane i piani della tedesca E.ON.

E.ON is mortally wounded, said Enrique Soldevila, an analyst at Banco BPI SA in Madrid. They would have to fight a battle that is almost impossible to win.

La storia di Endesa, E.ON, Gas Natural e (da oggi) Enel è interessante. E significativa. Fu la catalana Gas Natural a tentare per prima la scalata in Endesa. Ma sapete come vanno queste cose. Qui, in Spagna. Potevano i madrileni di Endesa permettere che un’azienda catalana acquistasse la storica monopolista dell’energia spagnola? No. Certo che non potevano. La cosa poi ha assunto connotazioni ben poco economiche e ha avuto strascichi politici, non ancora pacati. Insomma, come se in Italia facessimo dei casini se la romana ACEA provasse a fare un’OPA sulla padana AEM. E se Formigoni e la Cidielle si levassero a difesa della padanità dell’AEM messa a rischio dai signori di ACEA. Contro Veltroni e l’Unione. Ecco, stessa cosa.

Ma qui si sa. Le cose funzionano così. E si preferisce il controllo di un’azienda tedesca (E.ON, altro colosso energetico) piuttosto che un controllo nazionale ma catalano. E tutto sembrava ormai indirizzato a una (lieta) fine quando sono arrivati gli italiani. Protezionisti in casa (vedi Autostrade) ma aperti al libero mercato in terra straniera.

E, grazie a los italianos, la saga energetica continua.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos