Add this site to your RSS reader!


Rebranding.

| | Comments (0)

E’ sempre interessante analizzare gli sforzi aziendali di re- branding. Le immense campagne istituzionali per il riposizionamento della nuova unità. Specialmente quando il nome dell’azienda in via di dissoluzione è così noto. Ricordo, a mò di esempio, la campagna della neo-costituita Agilent, spin-off strumentale e biomedico di HP. O la trasformazione di Omnitel in Vodafone. O ancora il doppio spin-off di Lucent in Avaya e Agere. O anche la burrascosa trasformazione di Andersen C. in Accenture. O la polverizzazione di Baan, Foxboro, Siebe, Wonderware nella neonata Invensys.

E adesso capita ancora. Due colossi delle telecomunicazioni si fondono. Alcatel e Lucent. Lucent, con un nome ed una crediblità da ricostruire. Alcatel, percepita come un’azienda poco dinamica ed euroburocratica. Qui in realtà il problema di rebranding è semplificato dal fatto che non è stato scelto un nuovo nome. Il risultato della fusione si chiamerà Alcatel-Lucent, come si può notare qui.

One company. One goal. Tranforming communication. Il problema qui è informare del fatto che le due aziende adesso costituiscano una unica entità. E che sfrutteranno le sinergie per ottimizzare prodotti, processi, eccetera. Anche, c’è da svecchiare un pò il brand delle due singole compagnie, appesantito da anni di crolli e penose performance finanziarie (Lucent, in primis). 

Rebranding. Esattamente ciò che è accaduto al sottoscritto con il graduale passaggio da giusec-splinder al celeberrimo giusec&frienz e poi al più attuale giusec.net. Esattamente. Ecco. Ehm.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos