Add this site to your RSS reader!


Teniamocela stretta.

| | Comments (0)

Le ultime manifestazioni di piazza non devono preoccupare. Settecentomila manifestanti su cinquantasei milioni di abitanti sono come uno sputo in un mare in tempesta (perchè in tempesta non lo so, ma visivamente ci sta benone). Considerata poi l’allegra presenza di: fascisti, forza nuova, truppe padane, fiamma tricolore, decima mas, beh, si può immaginare quanto la manifestazione abbia rappresentato un momento di grande e irripetibile democrazia per il Paese.

E’ stata la manifestazione più imponente della storia della Repubblica, ha affermato il nostro signor Silvio Berlusconi. E’ anche il Dicembre più caldo degli ultimi millecinquecento anni. Due giorni fa, a Milano, son cadute le gocce di pioggia più fitte degli ultimi tre secoli. Era da dodici mesi che non facevo una dormita del genere.

Siamo al govermo da sei mesi. Cazzate – grandi, incommensurabili cazzate – ne sono state fatte. Compromessi, pietosi compromessi, ce ne sono stati. Pressioni, enormi pressioni, anche. Non sono degli esperti di comunicazione come lo era il signor Silvio Berlusconi, no, questo proprio no. E’ il Dicembre più caldo degli ultimi millecinquecento anni. E da dodici mesi che non facevo una dormita del genere.

Però la democrazia è garantita. Le elezioni, sono state vinte (checchè ne dica il signor Silvio Berlusconi, tornato oggi alla carica con la storia della presunta vittoria). Questo è quanto.

Bisogna tenerci stretta la vittoria. Bisogna andare avanti con il programma. Bisognerebbe sbarazzarzi di alcune imbarazzanti presenze – Mastella, ma vi rendete conto? Avete preso a bordo Mastella. Capite? Mastella. Ma lo sappiamo. E’ il prezzo da pagare. Certo, non è la soluzione migliore. Certo, si spera sempre di avere la perfezione. Ma per lo meno la democrazia è garantita. La serietà, anche. Niente slogan. Niente commercial. Niente apparizioni multiple al salotto di Vespa. Niente populismo mediatico. Sobrietà. E’ così che deve comportarsi il governo di un paese. Di un paese in serie difficoltà.

E’ stata la manifestazione più imponente della storia della Repubblica. E’ il Dicembre più caldo degli ultimi millecinquecento anni. Era da dodici mesi che non facevo una dormita del genere.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos