Add this site to your RSS reader!


December, 2006 Archives

Travelist 2006.

| | Comments (0)

L’ultimo dell’anno. E’ risaputo, è tempo di bilanci. Di classifiche, di playlist. Di avvenimenti. Di cose che non dimenticheremo, mai più. Non dimenticherò mai più la notte del nove aprile. Passata in bianco in attesa dei risultati elettorali. Col mistero della forbice che si assottigliava. E non dimenticherò mai più il giorno in cui Asia ha iniziato a camminare. E poi i luoghi.

I luoghi e i viaggi. Non ho mai viaggiato tanto come nel duemilasei. Ho calcolato di aver preso in media tre voli a settimana. Per cinquantadue settimane fanno più di centocinquanta voli. Quest’anno ho viaggiato su almeno una ventina di differenti compagnie aeree. Lufthansa e Alitalia in primis. Ho visitato il quattordici percento (via Word66) del mondo. Che non è poi così tanto. Ma se pensate che ce ne ho messo trentotto di anni (e ne ho sprecati tanti, vi assicuro).

E così, eccola la mia playlist. La mia travelist duemilasei. I posti visitati quest’anno e che ricorderò. Non necessariamente i più belli. No. Ma quelli che ricorderò, a lungo. Per un avvenimento. Una speciale atmosfera. O un particolare stato d’animo.

  1. La marina e le nuove torri di Dubai. Link. Foto.
  2. Il viaggio in furgone da Johannesburg allo Swaziland. Link. Foto.
  3. La Venezia e le calli di Corto. Link. Foto.
  4. Il tramonto a Laguna e Newport Beach, OC. Link. Foto.
  5. Il mio breve soggiorno a Mosca. Link.
  6. Il rally con le Cayenne a Lipsia. Foto.
  7. La Sagrada e il mercato di Santa Caterina, a Barcellona. Foto.

Nota a termine. Dovevano essere dieci. O cinque. Boh. Ma chi l’ha detto. Io ne ho sette. Che posso farci. Non me ne vengono in mente altri. Forse perchè non degni di nota. O perchè non visitati nel duemilasei. Sono sette. E’ la mia travelist. Buon anno a tutti.

Le foto del Lago di Varès (e di Varès).

| | Comments (0)
Lago di Varese
Lago di Varese, uploaded by giusec.
 
Dimenticavo. Dal punto triste e incantevole del Lago di Varès ho scattato qualche foto. Eccole, qui, nel nuovo fotoset.

Marketing disasters 2006.

| | Comments (0)

La campagna di marketing tech più controproducente del duemilasei? Puoi votarla, su Valleywag (sito di tech gossip della Bay Area). Tra le campagne candidate, l’iniziativa dei laptop regalati da Edelman e Microsoft a influenti blogger US.

Varès (e il Lago di Varès).

| | Comments (0)

Varès, senza la e finale e con la prima e accentata, da non confondere con la Vareš polacca, che pure non ha la e finale ma che ha l’accento caron anzichè il grave, dicevamo la Varès lombarda è una città deliziosa. La città è videosorvegliata, ti dicono minacciosi all’ingresso, e tu immagini subito una gigantesca Nikon che aleggia, a mezz’aria, sospesa sui tetti della città.

Varès, senza la e finale e con la prima e accentata grave, è una città bilingue. Tutti, infatti, parlano Italiano e Padano e sappiamo bene quanto sia importante al giorno d’oggi conoscere almeno due lingue Europee.

Varès, senza la e finale e con la prima e accentata grave, ha un bellissimo centro pedonale, che però è assediato dal traffico dell’autostrada che arriva direttamente in città (si! proprio come Houston e Cleveland! Wow!) e dall’ottimismo dei grandi centri commerciali che, inesorabili, avanzano.

A Varès, senza la e finale e con la prima e accentata grave, c’è un lago. E’ il lago di Varès. Che non è un nome così originale, ma in fondo poi va bene così. Il lago è triste e incantevole e c’è un punto del lago che è incantevole ancor di più. Io ci sono seduto di fronte. Adesso, mentre scrivo. Il bar ha un nome improbabile (Bar Snoopy. Io l’avrei chiamato Bar del punto del Lago di Varès triste e incantevole) ma la posizione, quella si, è unica.

Dovrei essere a Milano, a quest’ora. Ma mi fermerò ancora un pò. Sorseggiando un caffè. E osservando le folaghe (i pellicani? i fenicotteri? le upupe?) volare a pelo d’acqua e dare rasoiate al lago. In questo punto triste e incantevole del Lago di Varès. A pochi minuti dal centro. Della città bilingue. 

SicilAsia, il fotoset.

| | Comments (0)
Stefi e Asia
Stefi e Asia, uploaded by giusec.
 
Eccolo. E’ il fotoset dell’ultima vacanza in Sicilia. 

Il ritorno della Confraternita.

| | Comments (0)

In molti mi chiedono ripetutamente, insistentemente, spudoratamente, mente, informazioni sulla sorte della celeberrima Confraternita. Che, da mesi, post alcuno è comparso su questo blog. E la cosa chiaramente preoccupa. Altro che, se preoccupa.

Sembra anche che qualcuno, giù in Parlamento, abbia presentato un’interrogazione parlamentare sulla presunta scomparsa della Confraternita. Il che è lecito. Se non fosse che il Prode Prodi abbia qualcos’altro a cui pensare (ad esempio: un bel corsetto di Comunicazione presso l’Alma Mater di Bologna) in questi giorni. Ma poi, causa impegni di natura finanziaria, il tutto è rientrato nei ranghi. Ed è stato poi dimenticato (come sempre accade per le interrogazioni parlamentari dacchè la Repubblica Italiana ha visto la luce).

Ebbene, con questo post voglio dare la luce. E illuminare. E raccontare cos’è accaduto ai membri della beneamata Confraternita. Negli ultimi mesi del duemilasei.

Read more

Etica e marketing.

| | Comments (0)

L’ultima trovata PR di Microsoft in vista del lancio di Vista (gioco di parole voluto; ovverosia regalare un bel PC ad alcuni influenti tech blogger statunitensi) ha generato una di quelle inutili discussioni che ultimamente si leggono sempre più spesso sulla blogosfera americana – e non solo. In particolare, questa discussione è centrata sull’eticità o meno dell’azione di marketing di Microsoft ed Edelman, l’agenzia di PR che sembra aver ideato il tutto.

Il mio parere e l’intera storia è qui. Sul blog in inglese.

Nota: ricordatevi dove lavoro. Marketing per una software company internazionale. E ho detto tutto.

Milanorelax.

| | Comments (0)

Oggi, Milano. Touring Club, urge rinnovo membership (che poi è il tesseramento, ma sta così male su un post). Poi, forse, Feltrinelli. Così, per rilassarsi e godersi un pò la città.

AsiaFlying.

| | Comments (0)

Asia ha quindici mesi. Oggi prenderà il suo quattordicesimo volo. Io ho volato per la prima volta a diciotto.

Anni. Ne parlo, di là.

Update. Le foto

SMS natalizi – la guida duemilasei.

| | Comments (0)

Come ogni buona tradizione che si rispetti, eccoli. Gli essemesse duemilasei.

Classic. Un sereno Natale di pace, gioia, amore e serena serenità.

Classic milanese. Un sereno Natale di pace, gioia, amore e tanta tanta letizia.

Struggente. La felicità spesso si insinua attraverso una porta gracchiante che non sapevi di aver lasciato aperta. Non so che minchia c’entri, ma Buon Natale.

Sintetico slang del Lorenteggio. Booh ‘On Nat ‘le, fratello.

Customer oriented. Ti confermiamo l’evasione del tuo ordine. Addebitati ottanta euro. Buon Natale.

Violento metropolitano. Se verrai rapito e violentato da un omone vestito di rosso e con la barba bianca non aver paura. Qualcuno per Natale ha chiesto in regalo un tesoro.

Bancario. Avviso. E’ stato verificato il prelievo di una somma pari a tremila euro dal suo conto. Tale prelievo non è per nulla conforme alla media dei suoi movimenti. Buon Natale.

Poetico Maledetto. Avido e insaziabile, non c’è fibra del mio corpo tremante in preda alle febbri d’oppio che non ti auguri Buon Natale.

Poetico Romantico. Quando il cielo basso e cupo pesa come un coperchio bruciacchiato, una stella nel firmamento brilla, qualunque cosa tu voglia essere nella notte, o rossa aurora. Buon Natale.

Poetico Borgataro. E quanno vedi ‘er fonno ar bocaletto, ‘na pisciatina, ‘na sarvereggina, e ‘nsanna pace ce n’annamo alletto. Bbuon ‘Natale.

Teen-ager. Ke palle. BN @ te, Pupi e Manu. C6 al Mac?

Familiare allargato. Un caro augurio di Natale da Marcello e Clara e Lori e Mino e Stefi e Alby e Pitty e Miry e Vitto e Nanni e Edo e Mari e i cinque gemellini.

Altro??? 

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos