Add this site to your RSS reader!


Vamos adelante.

| | Comments (0)

12 GIUGNO 2001. Giorno del giuramento, Raffaele Costa comunica il rifiuto dell’incarico.

5 GENNAIO 2002. Abbandona il ministro degli Esteri Renato Ruggiero, ex direttore generale del Wto.

14 NOVEMBRE 2002. Berlusconi nomina alla Farnesina Franco Frattini, che lascia la poltrona di ministro della Funzione Pubblica a Luigi Mazzella.

3 LUGLIO 2002. Il ministro dell’Interno, Claudio Scajola, si dimette dopo le polemiche in seguito alla pubblicazione sui giornali di una frase non felice sul giuslavorista Marco Biagi.

3 LUGLIO 2004. Il governo perde il ministro dell’Economia Giulio Tremonti, costretto alle dimissioni. Il posto di Tremonti viene preso da Domenico Siniscalco.


19 LUGLIO 2004. Arriva l’opzione di Bossi, che lascia per il seggio di parlamentare europeo. Il giorno dopo la poltrona di Bossi viene assegnato al leghista Roberto Calderoli. Lo stesso Calderoli, il 17 marzo 2005, rimette il mandato nelle mani del Segretario Federale della Lega Nord, Umberto Bossi, e del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi per poi ritirare le dimissioni il 23 marzo.

4 NOVEMBRE 2004. Il ministro degli Esteri Franco Frattini viene designato nuovo commissario Ue italiano. Sar

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos