Add this site to your RSS reader!


E’ nata. Una fumosa osteria di Milano. Fuori è sereno. Dentro risotti lombardoveneti e zuppe di scampi solcano pericolosamente l’aria rarefatta, e atterrano, sicuri, come lame, sui tavoli della nascente Confraternita. E’ nata. La notte di mercoledì scorso l’osteria, i suoi fumosi avventori, le cameriere e gli scampi hanno ufficialmente visto nascere la Confraternita del Geco. Una setta segreta? Eh. Di più. Massoneria? No, no. Di più. Pidue? Molto, molto di più. Gladio? Moltissimo di più. Fininvest? Eh, no. Adesso non offendiamo, prego.

La Missione: lottare contro il male e i cattivi (ho letto troppi fumetti Marvel, ultimamente). Un torto subito? Chiamate la Confraternita. Un programma in tivvù che vi fa cagare? Chiamate la Confraternita. Silvio vi sta sui coglioni? Chiamate la Confraternita. Eccosì via.
Capitale sociale: 9 (nove) €, detenuti dal tesoriere
Dove opera: Milano e paeselli limitrofi.
Gli incontri fissi: cena ogni terzo mercoledì del mese. Il luogo è fissato dal Presidente Onorario di turno, che ha potere di vita e di morte sugli altri membri della Confraternita
I prossimi progetti: il grande viaggio. Che si è un pò ridimensionato, nelle ultime ore. Dalle Ande siamo passati agli Appennini. Da Lima a Todi. Dal Perito Moreno alla Maiella.

La Confraternita si compone, oggi, di otto membri. Tutti belli e impossibili. Ora, siccome la collettività è la dimensione più importante della Confraternita e siccome non è corretto che solo quelli di Wu Ming facciano tendenza firmandosi coi numeri incrementali, ecco che i fratelli hanno deciso di darsi i seguenti nomi, almeno quando sono in pubblico o in presenza delle rispettive incredule consorti:

  • Geco1: Il Presidente Onorario di aprile. Vende pesce bulgaro degli affluenti del Danubio e lo spaccia a Milano per sushi. Scrive su una guida di Ristoranti italiani. Guida che conviene comprare, ma solo per evitare accuratamente i locali da lui visitati e bollati come Ottimo.
  • Geco2: il commercialista di Tremonti. Ha la sua bella età, ormai, e gli acciacchi della maturità cominciano a farsi sentire. I capelli diventano brizzolati e la schiena gli duole, ma lui non si arrende e va, lontano, ogni mattina, a correre verso l’alba che si scaglia sull’infuocato orizzonte brianzolo…
  • Geco4: detto il Maldiviano. Vive tra piazza Piola e gli atolli delle Maldive. Nel tempo libero compra verdure di dubbia qualità e le marchia con gli adesivi Bio, per spacciarle poi nei supermercati milanesi.
  • Geco5: detto anche Cocciante, per la folta chioma, Geco5 controlla, con una fitta rete di relazioni sociopolitiche, il gotha delle banche italiane e ha visto più cash lui negli ultimi due mesi che il direttore della Zecca di Stato in tutta la sua vita.
  • Geco6: quello che si inventa tutti quei maledetti SMS che Vodafòn manda quando non ci sei, quando riaccendi il telefonino, quando c’hai il cellulare spento, quando poi lo accendi, quando sei occupato, quando ti fai i cacchi tuoi, quando non rispondi perchè chi ti chiama ti sta sui coglioni, eccetera eccetera eccetera
  • Geco7: vende aria, in cubetti, in scatola, in confezione famiglia, in vetro per i radical-chic. E’ il tesoriere della Confraternita. Ed è pure il Presidente Onorario di maggio.
  • Geco8: sembra un pivellino, ma è colui che muove segretamente le fila in FIAT e in Confindustria. E decide le sorti del capitalismo italiano, pianificando accuratamente, dalla sua Multipla, le mosse dei suoi più noti burattini: Umberto Agnelli e Luca Ci di Emme (che non è un insulto, ma le iniziali del cognome).

So contare, so contare. Manca il Geco3. E’ il sottoscritto, chiaro. Che domande. Destinato ai lavori più umili. E a riportare le avventure della Confraternita su codesto blog. Insomma. Qualche stronzo cattivo ti affligge? Faccelo sapere. La Confraternita non perdona.

Leave a comment

(required)

(required)

giusec’s tweets

Monthly Archives

Photos